Corum infiamma le Folies Bergère con Joachim Horsley

Un talento unico, l'arte di combinare classico e moderno, rinnovando i generi. Uno stile giovane, fresco, impertinente e anticonformista.

21 febbraio 2018

Milioni di persone conoscono Joachim Horsley, senza averlo mai incontrato personalmente. È l’autore delle colonne sonore di alcune produzioni Dreamworks, arrangiatore per Michael Bublé, John Legend, partner di scena di Ben Folds, titolare di un canale YouTube dove le sue creazioni personali hanno polverizzato i record di visualizzazioni: 10 milioni in sei mesi, un risultato eccezionale per un pianista solista. 

Al ritmo indiavolato della musica, Joachim Horsley e Corum si sono uniti per dare vita a una creazione orologiera unica nel suo genere, presentata il 15 febbraio scorso in uno spettacolo eccezionale alle Folies Bergère di Parigi. Questo evento internazionale è stato l’occasione per svelare il Golden Bridge creato su misura e in suo onore da Corum. Questo segnatempo in edizione rigorosamente limitata inaugura una partnership pluriennale tra il marchio e Joachim Horsley. È la prima volta che Corum avvia una collaborazione musicale a lungo termine per il suo Golden Bridge che, nel corso degli anni, andrà oltre le creazioni puramente orologiere.

Riprendere la Settima Sinfonia di Beethoven con arrangiamenti cubani e totalizzare 10 milioni di visualizzazioni in 6 mesi è una vera impresa. Dimostra che è possibile infrangere le regole, avere una formazione classica e far esplorare al pubblico orizzonti insospettabili“, spiega Jérôme Biard, CEO di Corum. “È lo stesso percorso che abbiamo intrapreso nell’orologeria con Corum. Era naturale incontrarsi. È un inno alla creatività, al superamento del conformismo, alla celebrazione del possibile”.

Il Golden Bridge Joachim Horsley sarà decorato con una metallizzazione sul fondello in vetro zaffiro, che rappresenta un estratto della partitura originale della Settima Sinfonia di Beethoven. Il modello sarà proposto in oro bianco o oro rosa.

Per celebrare questa partnership, Corum ha collaborato con la Maison Reuge per regalare al Golden Bridge Joachim Horsley uno scrigno unico. Appositamente creato per l’artista, questo carillon riprodurrà tre dei brani arrangiati personalmente da Joachim Horsley: composizioni di Bach, Mahler e Beethoven eseguite in stile rumba o cubano.

Al di là di questo sodalizio, Corum potrà offrire ai suoi clienti, melomani e non solo, l’opportunità di creare il loro Golden Bridge sullo stesso modello. La metallizzazione del fondello in vetro zaffiro potrà raffigurare una partitura o motivi, lettere ed emblemi completamente diversi, scelti dal cliente. Un passo avanti per Corum sulla strada della personalizzazione: dopo serie molto limitate e collaborazioni occasionali con artisti, la Maison di La Chaux-de-Fonds si spinge oltre e offre ai suoi collezionisti la possibilità di creare un pezzo unico. 

Leave a Reply

  • (not be published)