BVLGARI IL RINASCIMENTO ITALIANO DELL’OROLOGERIA SVIZZERA

Cover Story La Clessidra 1/2-2019

30 marzo 2019

I traguardi e gli avvenimenti di rilievo sono solitamente incentivanti per una maison orologiera, naturalmente spinta alla creazione di prodotti particolari sia in termini di complicazione sia in termini di bellezza.

Il 2019 si presenta, per Bvlgari, come un anno particolarmente importante e ricco di novità: il gioielliere romano infatti celebra i suoi 135 anni – evento ragguardevole – e la Maison ha deciso di rendere omaggio al 50° anniversario del marchio Gerald Genta.

La capacità della Maison di coniugare il design italiano, unico nel suo genere, con l’estrema complessità dell’artigianato meccanico e orologiero svizzero, ha comportato anche quest’anno la realizzazione di collezioni uniche e, parola del CEO Bvlgari, Jean-Christophe Babin, di veri capolavori destinati a diventare leggenda. Estetica, tecnica e materiali innovativi si esprimono al massimo nelle novità che Bvlgari Horlogerie presenta a Baselworld 2019, con l’intento chiaramente affermato di dar vita al Rinascimento italiano dell’orologeria svizzera.

Le quattro collezioni storiche, Octo, Divas’ Dream, Serpenti e Lvcea, sono quanto mai valorizzate e rinvigorite con una produzione che affascina già al primo sguardo sorprendendo l’appassionato e il raffinato esteta.

 

 

La prima proposta, lato maschile, è l’Octo L’Originale Solo Tempo meccanico a carica automatica, di manifattura, calibro BVL 191, con funzione di ore, minuti, secondi e datario a finestrella. Realizzato con cassa da 41 mm in acciaio sabbiato con trattamento DLC (Diamond Like Carbon), l’orologio regala un’immagine di sé di grande preziosità, grazie anche all’ottagono e alla corona in oro rosa 18 carati. Il quadrante è realizzato in color antracite con preziosi indici in oro applicati a mano, mentre attraverso il fondello trasparente è possibile ammirare il calibro che presenta finiture a Côtes de Genève, anglage e colimaçonnage. E’ corredato di un cinturino integrato in caucciù, rifinito con trattamento DLC.

Variante del precedente modello è il Cronografo, medesima cassa da 41 mm in acciaio sabbiato trattata con DLC, ma dotato del calibro BVL 328 Velocissimo di manifattura, egregiamente rifinito con finiture perlage, Côtes de Genève e anglage. Il BVL 328, funzionante ad alta frequenza, è dotato di scappamento in silicio, carica automatica con capacità di 50 ore e datario posizionato fra il 4 ed il 5. Anche in questo caso l’ottagono, la corona e gli indici sono tutti realizzati in oro rosa 18 carati.

Un altro classico della medesima collezione è l’Octo Roma, realizzato in due varianti con quadrante nero, indici applicati a mano, corona in acciaio incastonata con elemento in ceramica, cinturino in alligatore nero con fibbia ad ardiglione in acciaio, oppure con quadrante antracite, ottagono e corona in oro rosa 18 carati incastonata con elemento di ceramica e bracciale in acciaio con fibbia pieghevole. Entrambi sono dotati di cassa da 41 mm in acciaio con fondello trasparente a proteggere il calibro BVL 191.

Le proposte femminili di Bvlgari Horlogerie sono decisamente sorprendenti, non solo per i materiali utilizzati, ma anche e soprattutto per le scelte stilistiche operate, innovative e coraggiose. Come il Divas’ Dream Pavone che affronta, riuscendoci pienamente, l’implementazione di un “métier d’art”: da sempre legato a colori scintillanti quanto materiali inusuali, questo orologio gioiello utilizza una vera piuma di pavone sul quadrante, ottenendo un risultato cromatico d’eccezione. La cassa da 37 mm è realizzata in oro rosa 18 carati meravigliosamente incastonata con diamanti a taglio brillante sulla lunetta, corona incastonata con una rubellite a taglio brillante e giuntura in oro rosa 18 carati anch’essa incastonata con diamanti a taglio brillante. Al segnatempo è stato attribuito ancora maggior valore utilizzando il calibro BVL 191 meccanico a carica automatica, rigorosamente di manifattura.

La collezione Serpenti continua a proporre innovazione, grazie all’utilizzo di materiali e variazioni di colori accattivanti. Lo stile di Spiga, viene proposto con una combinazione di oro rosa e ceramica marrone con rifiniture in metallo: la cassa curva da 35 mm è impreziosita dalla lunetta in oro rosa 18 carati incastonata con diamanti, cosi come in oro rosa è anche la corona, finemente incastonata con un elemento di ceramica a taglio cabochon. L’orologio è dotato di movimento al quarzo e di quadrante marrone e realizzato con l’iconica spirale singola a formare il classico bracciale dal fascino inconfondibile.

Sempre appartenente alla collezione Serpenti è il nuovissimo Tubogas, dotato anch’esso di movimento al quarzo e cassa curva di 35 mm in acciaio con lunetta in oro rosa 18 carati incastonata con diamanti. In questa versione la corona, anch’essa in oro rosa 18 carati, è incastonata con rubellite a taglio cabochon, mentre il quadrante è finemente impreziosito con un pavé di diamanti. Il bracciale a spirale singola realizzato in oro rosa 18 carati e acciaio completa l’orologio gioiello di Bvlgari.

Una delle grandi doti di Bvlgari Horlogerie è la capacità, ormai nota, di realizzare assolute icone, destinate a rimanere una costante fra collezionisti e appassionati. L’ennesimo esempio è la collezione Lvcea Skeleton che a Baselworld 2019 presenta due varianti, entrambe con cassa tonda, ma differenziate per bracciale ed incastonatura. La versione Skeleton Tubogas è realizzata con una cassa da 33 mm in acciaio impreziosita da una lunetta in oro rosa 18 carati, così come in oro rosa è anche realizzata la corona, incastonata con pietra rosa a taglio cabochon e diamanti. Il bracciale, dal quale il segnatempo prende il nome, è il classico tubogas. La seconda variante presenta invece una cassa in oro bianco con una lunetta incastonata con zaffiri a taglio brillante; anche la corona è realizzata in oro bianco 18 carati ed è incastonata con uno zaffiro e un diamante, mentre il cinturino è realizzato in alligatore blu. Entrambe le versioni di questi preziosi orologi gioiello sono dotate di movimento meccanico di manifattura a carica automatica scheletrato, mentre il quadrante fa bella mostra del logo BVLGARI con lavorazione openwork incastonato con diamanti.

La Maison ha realizzato per questo anno così importante quattro segnatempo di Haute Horlogerie, perfette creazioni che permettono di comprendere quanto alta sia la capacità manifatturiera della Maison. Il primo è il Diva Finissima Minute Repeater, che utilizza il calibro BVL 362, meccanico a carica manuale, ultra sottile, dotato di una delle Grandi Complicazioni più sofisticate al mondo, la ripetizione minuti; il nome, Finissima, è chiaramente meritato, visto che il calibro è il più sottile Ripetizione Minuti mai realizzato in un movimento femminile. La cassa, da 37 mm, è realizzata in oro bianco 18 carati e petali interamente incastonati a neve con diamanti a taglio brillante; anche la corona è in oro bianco, incastonata con un diamante sfaccettato, mentre il quadrante, realizzato in avventurina blu, materiale tra i più difficili e delicati da lavorare, è incastonato con nove indici in diamante e un contatore dei secondi decentrato. La funzione della Ripetizione Minuti viene attivata grazie ad un pendente a forma di ventaglio di Divas’ Dream, completamente pavettato di diamanti. L’orologio è completato da un cinturino lucido in alligatore blu con fibbia pieghevole a tre lame in oro bianco 18 carati, anch’essa incastonata con diamanti a taglio brillante. Il Diva Finissima Minute Repeater è realizzato in edizione limitata di 10 esemplari.

Realizzando Octo Grande Sonnerie la Maison dichiara apertamente di voler portare l’arte dell’Alta Orologeria nel 21 secolo e, contemporaneamente, creando un unico esemplare, eleva il concetto di stile a nuovi livelli, portando l’arte orologiera a una nuova dimensione e perfezione. Gli 827 componenti di cui è composto l’Octo Grande Sonnerie, tutti rigorosamente realizzati a mano, fanno comprendere all’appassionato e all’esperto che questo segnatempo rappresenta un caposaldo della manifattura. Il calibro BVL 703, a carica automatica, comprende le funzioni di Grande e Piccola Suoneria, una Ripetizione Minuti e un Tourbillon. La cassa in oro rosa 18 carati da 44 mm protegge il quadrante scheletrato, con indici e lancette in oro rosa, ed è completata da un cinturino in alligatore nero gommato impreziosito da una fibbia pieghevole realizzata anch’essa in oro rosa 18 carati.

Bvlgari Horlogerie realizza grandi investimenti nel design, nei materiali e nella complessiva capacità e abilità orologiera. La grande potenza del design italiano ha dato come frutto Octo Finissimo Tourbillon Carbon basato sul calibro BVL 288, il più sottile al mondo dotato di tourbillon. Con una riserva di carica da 52 ore, meccanico automatico di manifattura, il calibro è dotato di un tourbillon volante ultra sottile e un sistema di cuscinetti a sfera. Racchiuso in una cassa da 42 mm interamente in carbonio CTP, il segnatempo pesa solamente 48 grammi grazie anche al bracciale, in carbonio anch’esso, con fibbia pieghevole a tre lame. Il quadrante è scheletrato con finiture in nero, mentre il fondello è trasparente. L’Octo Finissimo Tourbillon Carbon sarà prodotto in soli 50 esemplari, per una élite di appassionati e collezionisti che sappia apprezzare appieno l’estetica favolosa, le finiture di alta gamma e le soluzioni tecniche adottate.

Vogliamo concludere la presentazione della produzione orologiera di Bvlgari con qualcosa che rappresenta una storia a parte, bellissima e dal valore eccezionale: un omaggio al genio di Gerald Genta. Nel 2000, è ben noto, la Maison acquisisce il marchio del grande designer e orologiaio che tanto ha dato al mondo delle lancette. Acquisendo in toto il know-how e la quasi totalità dei mastri orologiai, Bvlgari intraprende la strada che l’ha portata, in pochi anni, alla Haute Horlogerie come realizzazione naturale, con suonerie e tourbillon realizzati in maniera eccellente. È lampante come l’acquisizione di Genta Manifacture abbia rinvigorito un brand già di per sé ambizioso e visionario, con la diretta conseguenza che il Finissimo ha ottenuto quattro record a livello mondiale.

Ora Bvulgari dedica a Gerald Genta un segnatempo che incarna tutta la filosofia, l’arte e la tecnica che ha sempre contraddistinto la Maison, realizzando il Gerald Genta 50° Anniversario mosso dal calibro BVL 300, meccanico a carica automatica bidirezionale, interamente di manifattura, capace di 42 ore di riserva di marcia, con funzione di ore saltanti, visibili tramite finestrella tonda posta sopra l’asse centrale, minuti retrogradi posizionati su un arco di 210° e, ad ore 6, il datario – anch’esso retrogrado – disposto su un arco da 180°. Le funzioni risaltano particolarmente sul quadrante blu smaltato che sfoggia il logo originale Gerald Genta, a rendere ancora più elegante l’iconica cassa Arena in platino da 41 mm, impreziosita da una lunetta liscia, anch’essa in platino. Il calibro è visibile grazie al fondello in zaffiro con trattamento antigraffio e l’orologio è completato da un cinturino in alligatore blu dotato di chiusura pieghevole in oro bianco.

Questo segnatempo, raffinato, elegante, ma al tempo stesso audace e innovativo, si impone già come l’ennesima icona di Bvlgari Horlogerie, una nuova pietra miliare del Rinascimento dell’orologeria svizzera.

Leave a Reply

  • (not be published)