Lo sciatore Alexis Pinturault, partner Richard Mille, campione del mondo di superG

15 febbraio 2019

Dopo una medaglia d’argento l’anno scorso a Pyeongchang in questa specialità e vincitore di 21 titoli mondiali, Alexis Pinturault, partner Richard Mille dal 2014, ora può aggiungere ai suoi trofei una medaglia d’oro nel campionato mondiale di combinata. Questa ultima vittoria è arrivata lunedì 11 febbraio ad Åre, in Svezia. Richard Mille condivide tutte le emozioni legate alla celebrazione di questo titolo, frutto di duro lavoro e forte determinazione.

 

A soli 27 anni, lo sciatore di Courchevel ottiene finalmente questo titolo tanto desiderato. “Sono molto contento, è stata una lunga giornata con i ritardi accumulati in discesa e in slalom. Tutto però è finito molto bene. Ho girato intorno a questa vittoria per un po’ e oggi sono stato ripagato”, afferma Alexis. Partito dal 24° posto, a un secondo e mezzo dall’Italiano Dominik Paris, campione mondiale di superG di Åre, Pintu, come viene soprannominato, è arrivato secondo nella gara di slalom dietro a Hadalin, pazientando fino al passaggio dell’Italiano, su una pista che vedeva deteriorarsi ora dopo ora.

La sua dedizione e il suo talento hanno mostrato uno sci di altissimo livello con una discesa perfettamente controllata fino al traguardo. Il cronografo parla di soli 24 centesimi davanti allo sloveno Stefan Hadalin e di 46 centesimi su quello austriaco di Marco Schwarz. Seconda medaglia mondiale, dopo il bronzo in gigante nel 2015, il campione del mondo ha altre due opportunità per aumentare il suo record: con il gigante, venerdì 15 febbraio e con lo slalom, domenica 17 febbraio.

 

Leave a Reply

  • (not be published)