RICHARD LANGE SECONDI SALTANTI – A. Lange & Söhne

Novità SIHH 2019

02 febbraio 2019

Sin dalla sua presentazione nel 2016, il primo modello di Lange della nuova epoca dotato di secondi saltanti si distingue per linearità del design e tecnica avanzata. Il quadrante regolatore con il grande cerchio dei secondi disposto in alto attira l’attenzione sulla più piccola delle tre unità di tempo. Disposti sotto, sulla sinistra e sulla destra, si trovano i più piccoli contatori delle ore e dei minuti. Al Salone Internazionale dell’Alta Orologeria 2019 a Ginevra, A. Lange & Söhne presenta una variante con quadrante nero. I dettagli cromatici e la simmetria delle forme circolari ricordano i principi di design del Bauhaus. Il netto contrasto tra gli elementi bianchi su sfondo nero conferisce alla caratteristica estetica del regolatore una nuova marcata espressività, ulteriormente perfezionata da minime finiture in rosso. Dieci ore prima dell’esaurimento della riserva di carica, un’indicazione rossa nell’apertura triangolare del quadrante situata nell’area del cerchio delle ore e dei minuti, ricorda che l’orologio va ricaricato.

Image provided by A. Lange & Söhne / Lange Uhren GmbH 2019

 

Il design delle tre indicazioni di ore, minuti e secondi sovrapposti, risale a Johann Heinrich Seyffert, astronomo e orologiaio di Dresda. Il suo celebre cronometro da tasca n. 93 del 1807 è stato il primo orologio con una simile disposizione. Malgrado il riferimento storico, il RICHARD LANGE SECONDI SALTANTI è moderno e funzionale. Sullo sfondo scuro del quadrante si profilano in modo contrastato le lancette in oro massiccio delle ore e dei minuti e i secondi centrali in acciaio rodiato. Il gioco di contrasti chiaro-scuro prosegue nel cinturino in pelle di alligatore nero con fibbia in oro bianco. Con la massima precisione di marcia e una leggibilità di prim’ordine, la famiglia di orologi RICHARD LANGE si rifà alla tradizione degli orologi da osservazione scientifici di Lange & Söhne. Il nome è un omaggio al primogenito di Ferdinand Adolph Lange. Durante tutta la vita Richard Lange si adoperò per applicare all’orologeria le più recenti scoperte scientifiche. Tra i suoi 27 brevetti vi è anche la lega metallica tutt’oggi usata per le spirali dei bilancieri. I secondi centrali saltanti con dispositivo di arresto introdotti da suo padre, furono tra i primi brevetti registrati in Germania nel 1877.

Image provided by A. Lange & Söhne / Lange Uhren GmbH 2019

 

Il RICHARD LANGE SECONDI SALTANTI riflette l’impostazione degli orologi da osservazione nel 21° secolo. Con la straordinaria combinazione tra meccanismo tenditore dei secondi, secondi saltanti e ZERO-RESET racchiude i valori cardini di affidabilità, precisione e chiarezza di un orologio da osservazione. Nel calibro di Manifattura L094.1 i tre complessi meccanismi interagiscono tra di loro per alimentare di energia costante il bilanciere per la durata della riserva di carica di 42 ore, per far saltare la lancetta dei secondi da indice a indice 86 400 volte al giorno e per attivare il meccanismo di azzeramento.

Image provided by A. Lange & Söhne / Lange Uhren GmbH 2019

 

 

Le finiture del calibro a carica manuale composto da 390 elementi rispondono ai massimi standard di Lange. I ponti decorati con levigatura a mano di Glashütte in alpacca naturale, il ponte del bilanciere inciso a mano, gli otto castoni d’oro avvitati e le superfici levigate e lucidate con grande impegno conferiscono, anche al movimento del RICHARD LANGE SECONDI SALTANTI, il classico volto Lange.

Leave a Reply

  • (not be published)