Back in black: Corum reinventa il Golden Bridge

22 ottobre 2018

Le mode passano, il Golden Bridge resta. Unico e controcorrente rispetto alle tendenze fin dalla sua creazione nel 1980, l’orologio si reinventa in sei nuove versioni architettoniche dall’estetica inedita, che verranno svelate progressivamente nel corso dei prossimi mesi. Alla base del concept: l’onnipresenza di un trattamento nero DLC sulla cassa, la lunetta e la fibbia. Tutti questi elementi si contraddistinguono per la loro profondità, in perfetto contrasto con il movimento baguette che, con i suoi riflessi oro bianco o rosa, attira tutta la luce. “Il principio fondante del Golden Bridge è la valorizzazione del movimento baguette. Dal 1980, l’orologio viene progettato con l’intento di polarizzare su di sé tutta l’attenzione”, spiega il CEO Jérôme Biard. “Queste nuove versioni ne sono un esempio. Il titanio e il DLC donano un tocco di profondità e modernità alla cassa, al cui interno batte con forza ed eleganza questo calibro leggendario”.

Con il suo inconfondibile stile scultoreo, il movimento baguette dà prova della sua versatilità e della sua attualità. Qui è impreziosito da una struttura progettata appositamente da Corum, che prende forma in una geometria di ponti incrociati, omaggio alle più belle opere d’arte del genio umano, primi tra tutti i ponti sospesi, come il Golden Gate o il ponte di Brooklyn. Si pone in totale coerenza con l’universo artistico di Corum, il suo legame con La Chaux-de-Fonds (dove è nato Le Corbusier), il suo attaccamento storico all’arte e la sua capacità di rivoluzionare i codici dell’orologeria.

L’orologio si declina in due versioni: oro bianco o oro rosa. Questa variante si ritrova sul movimento, le lancette, il rehaut, la corona e le viti che sostengono la struttura da un lato all’altro del movimento baguette. Il resto della cassa è tutto nero. È la prima volta che Corum dedica al Golden Bridge un cinturino in caucciù nero, decorato da raffinate nervature e dal nome della Maison inciso. Vigoroso e deciso, questo nuovo modello Golden Bridge Titane DLC sarà completato nei prossimi mesi da altri due modelli, disponibili nelle stesse varianti. Questo trittico in divenire, orientato con decisione verso la potenza della sua architettura, apporta una nota inedita al Golden Bridge, destinato a un pubblico di collezionisti amanti dell’Alta Gioielleria contemporanea e innovativa.

Leave a Reply

  • (not be published)