VICENZAORO SEPTEMBER 2018 TRENDBOOK 2020+

23 settembre 2018

La nuova edizione di VICENZAORO September 2018, inaugurata ieri 22 settembre, ha celebrato oggi la presentazione del nuovo e atteso TrendBook 2020+, la pubblicazione dell’osservatorio indipendente di VICENZAORO – TRENDVISION Jewellery + Forecasting.  L’osservatorio, voluto da Italian Exhibition Group (IEG), offre uno sguardo privilegiato sulle tendenze che influenzeranno il mondo del gioiello, le attitudini dei consumatori e gli andamenti del mercato internazionale del lusso nei prossimi 18 mesi.

Guida irrinunciabile per capire come cambiano i gusti e i comportamenti d’acquisto dei nuovi consumatori del mondo orafo-gioielliero, il Trendbook 2020+ è suddiviso per aree tematiche (gioielleria, orologeria e diamanti) e non si limita a descrivere l’evoluzione dei consumi del mercato del lusso, ma analizza i fenomeni emergenti che condizionano l’evoluzione della società, riflettendosi sui comportamenti d’acquisto.

“Stiamo vivendo un periodo di forti cambiamenti e di rottura delle regole”, spiega la fondatrice e creative director di Trendvision Jewellery + Forecasting Paola De Luca.

Nella forza dirompente del digitale che stravolge regole produttive, di distribuzione e comunicazione, nel recupero di una dimensione emozionale quasi a riequilibrare il dominio della tecnologia, nell’orgoglio identitario che risveglia alcune fasce della popolazione, nelle citazioni del passato e nella nuova ondata femminista di questi tempi riecheggiano gli anni Venti del secolo scorso, gli “Anni Ruggenti”, “The Golden Years”, “Les Années Folles”.

“I canoni di bellezza non sono più gli stessi – sottolinea la De Luca “l’unicità si manifesta attraverso l’imperfezione, esaltata dalla fierezza della propria diversità, sia essa etnica, fisica o culturale. Così trova posto nel sistema dei consumi una bellezza matura, non più legata all’età, ma piuttosto allo stile di vita, ai gusti e ai valori personali che vengono espressi con orgoglio”.

I brand rispondono a questa tendenza creando collezioni con pezzi non più coordinati e in abbinata, ma combinabili secondo il gusto di ciascuno in un mix & match che rompe le regole dello stile e lascia al consumatore totale libertà di esprimere la propria identità. Per esempio nell’abbinare orecchini venduti singolarmente con un anello da piede.

Dove tutto sembra tendere ad essere globalizzato, ecco riemergere la ricerca di radici. “Tra i fenomeni emergenti più interessanti – continua la De Luca – la rivisitazione di un oggetto come la tiara si inserisce in un trend storico sempre molto forte e rassicurante, come il passato a cui attinge,

Leave a Reply

  • (not be published)