La Clessidra 4-2018… ecco il nuovo numero

06 settembre 2018

Eccoci ancora all’appuntamento con la nuova edizione de La Clessidra. Un numero tutto da scoprire, che saprà regalare spunti di grande interesse e uno sguardo coerente e attuale sul mondo delle lancette. In copertina l’Affordable Luxury di Louis Erard, con una interessante intervista al CEO Alain Spinedi. Poi, tra l’altro, un’intervista esclusiva all’originalissima Fiona Krüger, la nostra Prova al Polso su di un magnifico Panerai Luminor Due 3 Days GMT Power Reserve Automatic, uno sguardo sui polsi dei Millennials e un focus sulle Journées Particulieres del gruppo LVMH.

 

L’Editoriale

La domanda che ci poniamo in questo numero ha a che fare con i nostri bisogni o le nostre aspirazioni, con ciò che si considera superfluo o essenziale, con il gusto o con il piacere. Cos’è per noi, per i lettori, per i consumatori di oggi davvero esclusivo? Non pretendiamo certo di dare una risposta univoca: il mondo, come il mercato, deve mostrarsi nelle sue più svariate declinazioni, conservare e valorizzare le differenze al proprio interno. Detto questo, ogni periodo storico (ormai i cambiamenti culturali durano il volgere di pochi anni e non più decenni) ha una sua connotazione propria, che, tendenzialmente, ne delinea un atteggiamento comune e condiviso. Chiamiamola moda o weltanschauung, si tratta comunque di una particolare concezione del mondo e del nostro modo di abitarlo, di averci a che fare. Oggi siamo di fronte ad una democratizzazione dell’esclusività: il concetto di lusso si sposta dalla sfera del prezzo a quella del senso e del significato, coinvolgendo, in un’apparente contraddizione, un numero sempre maggiore di persone, senza diventare, però, un fenomeno di massa. È esclusivo non più (solo) ciò che costa molto, ma ciò che regala una nuova esperienza, ciò che comunica personalizzazione e coinvolgimento, che racconta la propria storia con coerenza e personalità.

È questa, per i brand come per il retail, la nuova frontiera del lusso: accessibile ed esclusivo, superfluo eppure irrinunciabile, per molti, ma mai omologato. Per una nuova generazione di consumatori, che detta legge e non teme le contraddizioni.

Buona lettura

Barbara Ainis

Leave a Reply

  • (not be published)