A Luciano Ligabue il premio Nastri d’argento Hamilton Behind The Camera 2018

03 luglio 2018

E’ andato a Luciano Ligabue, regista di ‘Made in Italy’ premiato dai Giornalisti Cinematografici anche per il miglior soggetto originale dell’anno, l’Hamilton Behind The Camera AwardNastri d’argento 2018, premio che per la sesta edizione il brand “pioniere” nel mondo del cinema e dell’aviazione dedica, in collaborazione con i Giornalisti Cinematografici, all’eccellenza tecnica dietro la macchina da presa, segnalando ancora una volta una performance di rilievo al Teatro Antico di Taormina.

 

A Luciano Ligabue, per la terza volta alla regia, Hamilton, partner ufficiale anche di questa 72.ma edizione dei Nastri d’Argento, ha consegnato il Premio insieme ai Giornalisti, per un grande ritorno al cinema, a vent’anni esatti dal film del debutto, Radiofreccia, con una vera e propria dichiarazione d’amore ad un Paese in cui tutto – sentimenti, futuro, lavoro – sembra improvvisamente precario ma che, alla fine, spinge a trovare il coraggio di rimettersi in gioco. Proprio come accade al protagonista, Riko, interpretato da Stefano Accorsi, in coppia con Kasia Smutniak.

 

Il mondo del cinema rappresenta una fonte di ispirazione inesauribile per Hamilton, che da oltre mezzo secolo accosta il suo nome a prestigiose produzioni cinematografiche. Per consolidare questo lungo e intenso legame con l’industria cinematografica, Hamilton ha deciso di inaugurare dal 2013 la collaborazione tra l’internazionalità degli Hamilton Behind the Camera Awards e i Nastri d’Argento dando vita a un riconoscimento che celebra questa partnership all’insegna di un debutto particolare. Nelle prime cinque edizioni il Behind the Camera – Nastri d’Argento è stato assegnato rispettivamente ad Alessandro Gassmann, Pierfrancesco Diliberto (Pif), Luca Zingaretti, Gabriele Mainetti e Gabriele Muccino.

Oltre alla presenza degli orologi in pellicole prestigiose, Hamilton ospita da nove edizioni a Hollywood la manifestazione Hamilton Behind the Camera Awards per premiare gli artisti e le figure professionali che hanno lasciato un’impronta personale nell’industria del cinema. I premi mettono in luce il lavoro altamente creativo e di grande valore realizzato dietro le quinte, indispensabile al successo di una pellicola, che si tratti della sceneggiatura o dei lavori del trovarobe e del costumista. Le passate edizioni hanno visto tra i vincitori personaggi di calibro internazionale come il tecnico al montaggio Pietro Scalia, il direttore della Fotografia per “Vita di Pi” Claudio Miranda, il regista Bennett Miller e i produttori di film di successo come “Dallas Buyers Club”, “The Imitation Game”, premiati da numerose star: Harrison Ford, Patricia Arquette, Lenny Kravitz, Ewan McGregor, Channing Tatum, Steve Carell e Bruce Dern.

 

Leave a Reply

  • (not be published)