Breitling: anteprima Baselworld

Breitling Navitimer Super 8

21 marzo 2018

 

Il nuovo Breitling Navitimer Super 8 ha preso  ispirazione dal design del cronometro Referenza 637, che nella seconda guerra mondiale supportò attivamente i  piloti e gli equipaggi dei bombardieri. Mentre il Navitimer  Super 8 si adatta comodamente al polso, il modello Referenza 637 era legato alle cosce degli aviatori, il che consentiva una leggibilità e un utilizzo ottimali. La corona era posizionata sul lato sinistro della  cassa e le sue dimensioni prominenti e il posizionamento  facevano sì che la mano di un aviatore, anche con i guanti, potesse facilmente manovrarla. Poiché il  modello Referenza 637 era legato alla coscia, la  corona era perfettamente posizionata nella parte superiore della cassa. Il pulsante attivava funzioni di conteggio e di conto alla rovescia che permettevano agli aviatori di compiere le loro missioni con precisione.

Il modello Referenza 637 fu creato dall’Huit  Aviation, department di Breitling, fondato nel 1938 da Willy Breitling. Egli ben conosceva i severi requisiti richiesti per l’aviazione militare e civile, e il nome del dipartimento – la parola francese per «otto» – fu scelto per richiamare la riserva di carica di otto giorni  garantita dagli orologi di bordo e da altri strumenti. Gli orologi sviluppati dall’Huit Aviation erano ammirati anche per le loro casse leggere e per la loro facilità di installazione.

Willy Breitling comprese che i piloti lavoravano in  ambienti esigenti e spietati che richiedevano  strumenti non solo altamente leggibili, ma anche in grado di mantenere una funzionalità eccezionale  seppure in condizioni particolarmente difficili. L’Huit Aviation Department elaborò una serie di test impegnativi in grado di dimostrare che ogni suo  strumento, incluso il modello Referenza 637, poteva sopportare gli urti, le vibrazioni, le temperature  estreme e il magnetismo che i piloti dovevano presumibilmente affrontare e sperimentare nella cabina di pilotaggio.

 

Il modello Referenza 637 ha ora ispirato il grande, audace e robusto Breitling Navitimer Super 8. La cassa di 46 millimetri è disponibile in titanio o in  acciaio inossidabile con un fondocassa avvitato che si abbina al metallo della cassa. Questo segnatempo dalla forte personalità monta un cinturino NATO in pelle marrone. Con la sua particolare lunetta girevole bidirezionale, il Navitimer Super 8 ha un diametro complessivo di 50 millimetri. Grazie alla prominente corona a vite posizionata sul lato sinistro della cassa,  l’orologio offre un comfort eccezionale a chi lo indossa  nonostante le sue dimensioni imponenti.

Il modello in acciaio inossidabile è caratterizzato da un quadrante nero, mentre la versione in titanio  presenta un quadrante verde militare. In entrambe le versioni i grandi numeri arabi luminescenti  possono essere ammirati attraverso un vetro zaffiro  bombato con rivestimento antiriflesso su entrambi i lati. Anche le lancette delle ore e dei minuti sono luminescenti, il che rende il Navitimer Super 8 facile da leggere in qualsiasi condizione di illuminazione. Un puntatore triangolare ingegnoso e pratico viene regolato ruotando la lunetta, facilitando particolarmente il rilevamento del tempo trascorso. L’orologio presenta anche una lancetta dei secondi centrale.

Il fulcro del Breitling Navitimer Super 8 è il  Calibro di manifattura Breitling B20, ispirato al  Calibro  Tudor MT 5612, un movimento automatico con finitura esclusiva e carica bidirezionale. Offre un’impressionante riserva di carica di oltre 70 ore. Il Navitimer Super 8 è impermeabile fino a 3 bar (30 metri) e, come ogni Breitling, è un cronometro certificato COSC.

 

Leave a Reply

  • (not be published)