A. Lange & Söhne, 1815 «Homage to Walter Lange»

I secondi saltanti in onore del fondatore della Maison

11 dicembre 2017

 A. Lange & Söhne arricchisce la famiglia di modelli 1815 introducendo una complicazione insolita: il 1815 «Homage to Walter Lange», dotato di secondi saltanti arrestabili. Da un’invenzione di Ferdinand Adolph Lange di 150 anni fa, questo nuovo modello è stato realizzato in onore di Walter Lange, fondatore del nuovo corso della Manifattura (rinata nel 1990), deceduto nel gennaio del 2017.

La triste notizia del decesso di Walter Lange, il mattino del secondo giorno del Salone di Ginevra 2017, ha scosso il mondo dell’orologeria. La notizia si è diffusa rapidamente e numerosi visitatori si sono recati allo stand Lange per rendere omaggio al defunto pioniere dell’orologeria. Interrogato sul modo in cui intendesse onorare Walter Lange, Wilhelm Schmid, CEO di Lange, ha risposto: «Il miglior modo di rendergli onore è quello di assicurare la continuità e lo sviluppo dell’azienda che ha fondato.» Con il 1815 «Homage to Walter Lange», A. Lange & Söhne realizza un orologio che riflette la filosofia e la personalità del suo fondatore.

Gli orologi meccanici si riconoscono generalmente dai secondi continui. In funzione della frequenza di oscillazione, la lancetta avanza di secondo in secondo con cinque-dieci impulsi. Nei cronometraggi brevi, dove tutto dipende dalla precisione del secondo, la progressione continua non consente tuttavia di individuarne con precisione l’inizio e la fine. La complicazione orologiera dei «secondi saltanti» permette invece una misurazione esatta della più piccola unità di tempo.

Il 1815 «Homage to Walter Lange» include entrambe le discipline della cronometria. Nel quadrante ausiliario a ore sei, una piccola lancetta dei secondi ruota e riproduce la frequenza del bilanciere di 21 600 alternanze/ora, avanzando da indice a indice in sei piccoli passi. La lancetta brunita del secondo centrale salta invece con precisione di secondo in secondo. Tramite un pulsante a ore due può essere avviata o arrestata ed essere ad esempio utilizzata per la misurazione del polso.

Il secondo centrale saltante dotato di funzione start/stop rivestiva un significato particolare per Walter Lange. Va infatti ricondotto a un’invenzione del bisnonno Ferdinand Adolph Lange del 1867 e utilizzata per la prima volta nel capolavoro del nonno Emil Lange. Nel 1877 A. Lange & Söhne ottenne uno dei primi brevetti in Germania per il meccanismo montato sulla platina a tre quarti in una forma evoluta, denominato «movimento a secondi con lancetta saltante».

Nel 1815 «Homage to Walter Lange» la gestione del salto dei secondi avviene come nel modello storico, secondo il principio della frusta e della stella. Dopo ogni secondo intero, uno dei sei denti della stella libera una leva sotto tensione, denominata «frusta». Quest’ultima compie una rotazione fulminea a 360 gradi, prima di essere arrestata dal dente successivo. La rotazione fa avanzare la lancetta dei secondi all’indice successivo. Il rocchetto disposto sopra la platina a tre quarti ha una duplice funzione: immagazzina la forza necessaria per il salto dei secondi e al tempo stesso assicura l’arresto della lancetta dei secondi centrali.

Il 1815 con secondi saltanti corrisponde a ciò che Walter Lange considerava un orologio perfetto: è esteriormente ridotto all’essenziale ma al suo interno suscita entusiasmo con una complicazione tecnicamente avvincente. Le lancette in acciaio brunito risaltano sul quadrante argenté con la classica minuteria in stile «chemin de fer», creando un netto contrasto. Il nuovo movimento è denominato con il particolare numero di calibro L1924 che fa riferimento all’anno di nascita di Walter Lange. Inoltre le prime tre cifre della referenza – 297 – rimandano alla sua data di nascita, il 29 luglio. Il 1815 «Homage to Walter Lange» con un diametro di 40,5 millimetri è realizzato in 145 esemplari in oro bianco, 90 in oro rosa e 27 in oro giallo. Gli insoliti numeri di produzione rappresentano importanti date di riferimento della storia dell’orologeria Lange. Dal 7 dicembre 1845, giorno della prima fondazione da parte di Ferdinand Adolph Lange, sono trascorsi esattamente 145 anni fino al 7 dicembre 1990, giorno in cui Walter Lange iscrisse Lange Uhren GmbH al registro di commercio. Da questo giorno alla presentazione dei nuovi modelli in onore di Walter Lange il 7 dicembre 2017 sono trascorsi esattamente 27 anni.

A questi si aggiunge il 1815 «Homage to Walter Lange» con quadrante smaltato nero e cassa in acciaio, un esemplare unico, unico come l’uomo di cui porta il nome. Il design classico del quadrante, ridotto all’essenziale, è completato da una caratteristica tecnica che si rivela ad un secondo sguardo: i secondi saltanti. Con tale combinazione questo pezzo unico rappresenta l’ideale dell’orologio perfetto di Walter Lange.

In omaggio a una personalità unica, che dedicò tutta la vita all’arte artigianale del tempo, questo pezzo unico con quadrante smaltato in nero è rifinito con la tradizionale minuteria in stile «chemin de fer» e lancette lucidate, il cui design è ispirato agli storici orologi da tasca.

Leave a Reply

  • (not be published)