LUNAR, IL PRIMO SMARTWATCH A ENERGIA SOLARE

Basta un'ora di esposizione al sole o alla luce artificiale per caricarlo. Tutto grazie a un mini pannello trasparente sul quadrante. La campagna di crowdfunding è un successo e ha già praticamente raggiunto i 240mila euro. Restano 8 giorni per aggiudicarselo in anteprima.

16 ottobre 2017

Un nuovo prodotto sta sbancando su kickstarter: si tratta di LunaR, a dispetto del suo nome, il primo smartwatch alimentato a energia solare.

Quadrante tondo, design vintage e lancette sottili, questo smartwatch è pensato per chi viaggia, chi ama le attività all’aria aperta e gli orologi ibridi dal design classico. Ma soprattutto è pensato per chi non ha voglia di dover ricaricare ogni sera lo smartwatch.

Anche i migliori produttori si scontrano ancora con il problema delle batterie a lunga durata. La soluzione l’ha trovata un team di San Francisco in collaborazione con una società francese, la Sunpartner, che ha creato il mini pannello solare trasparente che ricopre l’intero quadrante. Il trucco c’è ma non si vede. Come pure tutte le sue funzioni smart, dalle notifiche dei messaggi, al tracking del sonno e delle attività sportive, dalle indicazioni del livello di carica fino anche ai suggerimenti per la propria benefica esposizione al sole, che non sono disponibili dal quadrante (non touch), ma dalla App. Le notifiche sono segnalate in colori diversi da una spia luminosa a ore 12.LunaR è dotato di doppio fuso orario e resistente all’acqua fino a 5 atmosfere.

Restano 8 giorni per aggiudicarsi in anteprima questo smartwatch, a partire da 138$, su kickstarter.

LunaR sarà disponibile a partire da dicembre 2017 e marzo 2018. Il prezzo di vendita sarà di 269$

Leave a Reply

  • (not be published)