Girard-Perregaux IL LAUREATO SQUELETTE

Girard-Perregaux ha attinto alle origini del Laureato,presentando uno scheletrato rigoroso, nel quale il contenuto è in perfetta armonia con il contenitore.

08 maggio 2017

Il Laureato di Girard-Perregaux è nato sotto i migliori auspici. Disegnato negli Anni 70 da un architetto milanese, si è immediatamente affermato come oggetto d’arte, di storia e di forma, un’icona dell’orologeria. Lo spirito di questa creazione è intatto e amplificato nell’ultima generazione del Laureato, che Girard-Perregaux ha lanciato nel 2016 e arricchisce nel 2017. Il bracciale metallico con l’alternanza delle superfici lucide e satinate. La cassa con le anse che sono parte integrante delle linee. La lunetta ottagonale lucida, inserita in un cerchio. Tutto suggerisce la ricerca delle proporzioni e dell’armonia. Questa tappa del design orologiero ha dato la luce a un guscio di stile intensamente unico che protegge e contiene gli organi votati al funzionamento. Una visione identica a quella dell’architetto. La sfida, qui, si concentra nei pochi centimetri cubi del Laureato Squelette, che osserviamo e viviamo da vicino, a fior di pelle.

Il Laureato Squelette possiede un esterno e un interno. E come nel museo Guggenheim di New York, opera di Frank Lloyd Wright, l’interno e l’esterno sono in dialogo permanente. Il guscio è una cassa rigorosa con diametro di 42 mm e spessore di 10,88 mm, disponibile in acciaio o oro rosa 18ct con bracciale coordinato. Impeccabilmente proporzionata, essa è fatta di curve leggibili e linee nitide.

Il contenuto è un movimento scheletrato d’alta orologeria, autentico ricamo meccanico, il calibro GP01800-0006. In questa elegante trama di metallo, il cuore batte a mezzogiorno. Il bilanciere ci ricorda che il Laureato Squelette è una creazione viva. La sua grande precisione è rinforzata dall’uso, per la prima volta in un calibro della famiglia GP1800, di un bilanciere a inerzia variabile. Il calibro GP01800-0006 è interamente progettato, fabbricato, rifinito e assemblato tra le mura della manifattura Girard-Perregaux. Indica le ore, i minuti e i piccoli secondi in una versione traforata dalle finiture eccezionali. È stato oggetto di una scheletratura estesa. I ponti e le platine sono sostituiti da un gioco sapiente di vuoti e pieni, tra struttura e volumi abitabili come l’interno di una cattedrale barocca italiana, come la Basilica di San Pietro a Roma.

I muri e il colonnato, qui, sono curve di metallo. Il calibro sembra sospeso nell’aria, ma è perfettamente solido. Come il Gateway Arch di St. Louis, nel Missouri, concepito da Eero Saarinen, il Laureato ricava la propria forza dalla trasparenza, che è rafforzata dal rotore del Laureato Squelette. Modellato in un blocco d’oro rosa 18ct, esso è traforato come il resto del movimento. Così, il pezzo che normalmente nasconde le parti sottostanti lascia passare la luce attraverso il Laureato Squelette, come una vetrata. Al posto del quadrante, intorno al movimento appaiono indici sospesi. Come la Place de l’Etoile a Parigi, essi distribuiscono le informazioni fornite dall’orologio.

Le curve di questo movimento scheletrato sono nude, vestite unicamente dello smusso che ne mette in evidenza il profilo ed è realizzato a mano dagli artigiani qualificati della manifattura Girard-Perregaux. La superficie rimanente del movimento è resa opaca dalla satinatura che, con la sua trama, cattura la luce. L’insieme è sottoposto a un trattamento antracite che gli conferisce uno splendore scuro, coronando il gioco di contrasti che anima il Laureato Squelette.

Un esterno intenso e solido ma morbido. Un interno delicato e sensuale, ma strutturalmente rigido. Chiaro sopra e scuro all’interno. Il Laureato Squelette è un veicolo d’emozione e funzione. Una costruzione che ricorda le finalità perseguite da Oscar Niemeyer quando immaginò Brasilia, la capitale brasiliana. Il laureato Squelette è concepito per attraversare il tempo e testimoniare, attraverso le epoche, la maestria strutturale e tecnologica di Girard-Perregaux.

 

Caratteristiche tecniche

 

Laureato Squelette

Cassa

Materiale: acciaio o oro rosa 18ct

Diametro: 42,00 mm

Spessore: 10,88 mm

Vetro: zaffiro trattato antiriflesso su entrambe i lati

Fondo: zaffiro

Quadrante: anello periferico con indici sospesi e luminescenti

Lancette: tipo bastone, luminescenti

Impermeabilità: 100 metri per la versione acciaio, 50 metri per la versione oro rosa

Movimento

Referenza: GP01800-0006, scheletrato

Carica: automatica mediante rotore scheletrato in oro 18ct

Diametro: 30,6 mm (13’’’1/4)

Spessore: 4,16 mm

Frequenza: 28.800 alt./ora (4 Hz)

Numero dei componenti: 173

Rubini: 25

Riserva di carica: 54 ore

Funzioni: ore, minuti, piccoli secondi a ore 10

Bracciali

D’acciaio o oro rosa 18ct con alternanza di superfici lucide e satinate

Fibbia pieghevole a tripla lama, in acciaio o oro rosa 18ct

Referenze

Modello d’acciaio: 81015-11-001-11A

Modello d’oro rosa: 81015-52-002-52A

Leave a Reply

  • (not be published)