Pre-SIHH 2017: Roger Dubuis novità Collezione Excalibur

11 gennaio 2017
RDDBEX0571 Quatuor Blue Cobalt

Excalibur Quatuor Blue Cobalt MicroMelt

Succulenti gli anticipi che propone Roger Dubuis, a partire dal suo calibro d’assoluta avanguardia e complicazione Quatuor RD101 a carica manuale, che annovera 590 componenti, 113 rubini, oscilla a una frequenza di 16 Hz (115.200 alternanze/ora), distribuita su ben quattro bilancieri inclinati e cinque differenziali: un meccanismo studiato per fare istantaneamente ciò che un tourbillon fa in un minuto, ovvero compensare le variazioni dell’andamento del segnatempo causate dagli effetti della gravità terrestre sul movimento.

Il 2017 lo vedrà inserito in una cassa Excalibur da 48 mm rivestita, così come lunetta, fondello e corona, con una lega di cromo e cobalto dalle elevate prestazioni, prodotta mediante l’impiego dell’esclusiva tecnologia MicroMelt®, che rappresenta appena lo 0,1% della metallurgia mondiale.

Un procedimento assolutamente complesso, che garantisce al materiale un’omogeneità ed una stabilità chimica senza pari. Inoltre, il cromo-cobalto è biocompatibile al 100%, estremamente resistente alla corrosione e decisamente durevole.

In questa nuova interpretazione dell’Excalibur Quatuor, realizzata in soli 8 esemplari (tutti insigniti del Punzone di Ginevra), il lucente cromo-cobalto è posto in contrasto con la “gabbia” della platina, con i ponti e con il rehaut rivestiti di PVD blu, a comporre il quadrante a vista sullo spettacolare meccanismo.

RDDBEX0576

Excalibur Spider Automatico Scheletrato

Un’altra anteprima Roger Dubuis è l’Excalibur Spider Automatico Scheletrato, una tipologia di prodotto per la quale la Maison è tra i migliori interpreti al mondo. E’ proposto su cassa Excalibur in titanio da 45 mm, in versione Spider, e cioè con la scheletratura estesa dal movimento a cassa, réhaut e lancette.

Il contrasto cromatico dell’insieme è ottenuto mediante trattamento DLC di cassa e corona, dettagli di caucciù vulcanizzato su lunetta, corona e carrure. Il cinturino è multimateriale, con la sua base di caucciù nero e l’inserto di pelle di vitello blu. Il movimento è il calibro RD820SQ , meccanico automatico scheletrato, insignito del “Poinçon de Genève”, dotato del caratteristico microrotore Roger Dubuis, sul quale risalta la bella configurazione dei ponti Astral Skeleton.

E’ prodotto in edizione limitata di 88 esemplari.

 

 

 

 

Leave a Reply

  • (not be published)